giovedì 5 giugno 2014

Città futurante - Marco Zappa

Città futurante, 2013 polimat, box double face con luce interna cm 51x61x16




Marco Zappa
Dopo aver conseguito il diploma accademico in Pittura con il massimo dei voti, si è dedicato ad una lunga ricerca artistica lavorando con i più disparati materiali, riscontrabili nella tradizione storica e contemporanea delle discipline artistiche. Dal 1994 ha dedicato il suo lavoro allo studio del dinamismo nel corpo umano attraverso diversi cicli pittorici, percorso che ha portato l’artista all’inizio del 2000 alla creazione dei Polimat: dal termine abbreviato polimaterico, nascono dei box realizzati con elementi di pittura, scultura, composizioni scenografiche ed oggetti reali. Le tematiche dei Polimat sono lo sviluppo dell’attività umana, dalla realtà alla fantasia attraverso una lettura a volte ironica, a volte cruda. Negli ultimi anni  lavora contemporaneamente alla realizzazione dei “Decolorati”, opere pittoriche in divenire, ottenute attraverso la corrosione della tinta sei tessuti. Ha partecipato a numerose esposizioni, personali e collettive in Italia ed all’estero, ha realizzato numerose opere pubbliche nell’ambito dell’Arte Sacra ed è presente con la sua ricerca artistica sul mercato dell’arte. Dal 1990 ad oggi è docente presso la NABA (Nuova Accademia di Belle Arti di Milano) dove ricopre attualmente le cattedre di Tecniche Pittoriche e di Anatomia Artistica.